L’app Salute di Apple è stata utilizzata in un caso di stupro e omicidio

Non è la prima volta che uno smartphone viene utilizzato dalle forze dell’ordine per raccogliere ulteriori prove riguardanti un omicidio. Sicuramente però è la prima volta che viene presa in considerazione l’app Salute di Apple.

Il reato di questa storia si svolge in Germania da Hussein K., rifugiato afgano che vive a Friburgo e che da settembre dello scorso anno è sotto processo, accusato di avere violentato e ucciso una studentessa sbarazzandosi del cadavere gettandolo in un fiume.

La polizia, che è riuscita a sbloccare l’iPhone dell’indagato grazie alla collaborazione di una società anonima di Monaco, ha rilevato all’interno …

Leggi l'intero articolo su iSpazio


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *